Passo 5. Analizzare i pazienti in TAO per gestire il Rischio Farmacologico

Un mio paziente è stato recentemente ricoverato per ictus cerebrale. Nonostante fosse in fibrillazione atriale permanente, non era sottoposto a terapia antitrombotica.

Come posso evitare che un episodio del genere si ripeta?

I tre indicatori ((rif. JAMA. 2001 Jun 13,285(22):2864-70).

Nei pazienti a basso rischio, invece, il rischio emorragico connesso con la TAO non è sufficientemente bilanciato da un beneficio in termini di riduzione di eventi cardio-embolici che in questa categoria di pazienti è molto limitato. Per questo l’indicatore

Grandezza testo